Giornata Mondiale della Meteorologia a ROMA

Anche la meteorologia festeggia (ebbene sì), ed il 23 marzo (giovedì) ricorre la giornata mondiale di questa disciplina. La celebrazione ricorre ogni anno nell'anniversario della fondazione, avvenuta nel 1950, dell’Organizzazione Meteorologica Mondiale (OMM). Segnalo pertanto l'appuntamento a Roma presso l’Aula Magna del Rettorato della Sapienza Università di Roma. Il tema di quest'anno è: "Capire le nubi". A me piacciono particolarmente quelle un po' "minacciose" dato che me ne occupo, dicia...
Altro

Principio di Primavera 2017

    Cominciano a fiorire con maggiore continuità ed estensione i valori over 20°C in regione, complici la presenza di alta pressione, specie in quota associata a flussi nord-occidentali miti e secchi, ed un PBL padano che comincia a scaldarsi rapidamente (anche in virtù di suoli non proprio "intrisi" ecco) pure in questo caso in associazione ad aria alquanto secca. La fascia costiera invece vive una storia del tutto diversa che è comunque tipica della primavera: le acque superficiali dell'Adriat...
Altro

Si chiude l’Inverno Meteorologico 2016-2017

E con oggi si chiude l'inverno meteorologico 2016-2017, sul quale, in merito ai dati termo-pluviometrici rilevati al suolo in regione, si tornerà più avanti. Uno spunto interessante, grazie ai dati "pronta cassa", può venire dall'andamento delle temperature in libera atmosfera sul piano isobarico standard di 850 hPa (quota di circa 1500 m in realtà variabile in base alle dinamiche atmosferiche, ma standardizzando rimaniamo sui 1500 m e amen). Analizzando (molto sommariamente) i dati dei radioso...
Altro

Altro Venerdì, altro giro.

Altro venerdì ed altro giro. Vediamo domani cosa produrrà il veloce ingresso e transito di una nuova saccatura nord-atlantica con annessa la classica ciclogenesi orografica e relative ondulazioni frontali nonchè la sua bella "lama" di IPV. C'è anche una simpatica "pennellata" o "sbandierata" di libeccio (o garbino come lo chiamiamo in Romagna) avanti il fronte, che però è particolarmente apprezzabile solo al di sopra dell'inversione termica (nel caso in figura piano isobarico di 850 hPa); in...
Altro

Trenini meteo di fine inverno?

La stagione invernale si avvia alla conclusione (la primavera meteorologica inizia il primo marzo) e come di consueto, con l'approssimarsi di quella nuova, le medie latitudini vedono aumentare il "traffico". Le masse d'aria sub-tropicali cominciano a migrare verso latitudini più settentrionali, ma nel contempo sono ancora ben attive quelle polari ed artiche. Ed ecco che tra oceano Atlantico e continente europeo si danno appuntamento, a stretto giro, tre masse d'aria ben definite molto diverse tr...
Altro